La First Chair è il prodotto più popolare di tutti i design inclusi nella collezione Memphis. Nel 1983, quando una manciata iniziale arrivò negli Stati Uniti, c’era una vera speranza e ottimismo che il New Design e in particolare Memphis sarebbero stati finalmente accettati e adatti per arredare tutti gli interni.

Quando la sedia uscì all’inizio, i visitatori avevano quasi paura di provare a sedersi sulla sedia, perché sembrava così diversa dalle solite sedute: delle palle al posto dei braccioli e un disco circolare come schienale.

“Potrebbe essere scomoda?” hanno chiesto.

Mostreremmo loro “come sedersi” in maniera comoda e appoggiando  le estremità dei gomiti sopra le palle: è possibile regolare lo schienale mobile per raggiungere un comfort ottimale.

La sedia First Chair  ha preso il suo posto nella storia del design della sedia.

È ora inclusa in tutte le principali collezioni internazionali di design museale, tra cui il Vitra Design Museum, il Design Museum di Londra e il Philadelphia Museum of Art.

First Chair
Produttore: Memphis / Milano
Designer: Michele de Lucchi
Misure: L. 59 P. 50 H. 90 cm

Biografia di Michele De Lucchi (fonte: sito web ufficiale)

Michele De Lucchi

Michele De Lucchi è nato nel 1951 a Ferrara e si è laureato in architettura a Firenze.

Durante il periodo dell’architettura radicale e sperimentale fu una figura di spicco in movimenti come Cavart, Alchymia e Memphis. De Lucchi ha disegnato mobili per le più note aziende italiane ed europee come Artemide, Olivetti, Alias, Unifor, Hermès, Alessi. Per Olivetti è stato direttore del design dal 1992 al 2002 e ha sviluppato progetti sperimentali per Compaq Computers, Philips, Siemens e Vitra.

Ha progettato spazi di lavoro e di identità aziendale per Deutsche Bank, Poste Italiane, Enel, Piaggio, Olivetti, Telecom Italia, Novartis, Intesa Sanpaolo e UniCredit; ha realizzato progetti architettonici in Italia e all’estero, tra cui edifici residenziali, industriali e culturali e sedi aziendali. Ha progettato edifici e sistemi espositivi per musei, tra cui la Triennale di Milano, il Palazzo delle Esposizioni di Roma, il Neues Museum di Berlino e le Gallerie d’Italia, Piazza Scala a Milano.

Il suo lavoro professionale è sempre andato di pari passo con un’esplorazione personale di architettura, design, tecnologia e artigianato. Dal 2004 utilizza una sega a catena per scolpire piccole case in legno che creano l’essenzialità del suo stile architettonico. Nel 2003 il Centre Georges Pompidou di Parigi ha acquisito un considerevole numero di sue opere. Le selezioni dei suoi prodotti sono esposte nei più importanti musei di design in Europa, Stati Uniti e Giappone.

Nel 2000 è stato nominato Ufficiale della Repubblica Italiana dal Presidente Ciampi, per servizi di progettazione e architettura. Nel 2001 è stato nominato professore presso la Facoltà di Design e Arti, Università di Venezia. Nel 2006 ha ricevuto un dottorato onorario dalla Kingston University, per il suo contributo alla “qualità della vita”. Nel 2008 è stato nominato Professore presso la Facoltà di Design del Politecnico di Milano e Membro dell’Accademia Nazionale di San Luca a Roma.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *