Categoria: Design

First Chair – Michele de Lucchi

First Chari by Michele De Lucchi

La First Chair è il prodotto più popolare di tutti i design inclusi nella collezione Memphis. Nel 1983, quando una manciata iniziale arrivò negli Stati Uniti, c’era una vera speranza e ottimismo che il New Design e in particolare Memphis sarebbero stati finalmente accettati e adatti per arredare tutti gli interni.

Quando la sedia uscì all’inizio, i visitatori avevano quasi paura di provare a sedersi sulla sedia, perché sembrava così diversa dalle solite sedute: delle palle al posto dei braccioli e un disco circolare come schienale.

“Potrebbe essere scomoda?” hanno chiesto.

Mostreremmo loro “come sedersi” in maniera comoda e appoggiando  le estremità dei gomiti sopra le palle: è possibile regolare lo schienale mobile per raggiungere un comfort ottimale.

La sedia First Chair  ha preso il suo posto nella storia del design della sedia.

È ora inclusa in tutte le principali collezioni internazionali di design museale, tra cui il Vitra Design Museum, il Design Museum di Londra e il Philadelphia Museum of Art.

First Chair
Produttore: Memphis / Milano
Designer: Michele de Lucchi
Misure: L. 59 P. 50 H. 90 cm

Biografia di Michele De Lucchi (fonte: sito web ufficiale)

Michele De Lucchi

Michele De Lucchi è nato nel 1951 a Ferrara e si è laureato in architettura a Firenze.

Durante il periodo dell’architettura radicale e sperimentale fu una figura di spicco in movimenti come Cavart, Alchymia e Memphis. De Lucchi ha disegnato mobili per le più note aziende italiane ed europee come Artemide, Olivetti, Alias, Unifor, Hermès, Alessi. Per Olivetti è stato direttore del design dal 1992 al 2002 e ha sviluppato progetti sperimentali per Compaq Computers, Philips, Siemens e Vitra.

Ha progettato spazi di lavoro e di identità aziendale per Deutsche Bank, Poste Italiane, Enel, Piaggio, Olivetti, Telecom Italia, Novartis, Intesa Sanpaolo e UniCredit; ha realizzato progetti architettonici in Italia e all’estero, tra cui edifici residenziali, industriali e culturali e sedi aziendali. Ha progettato edifici e sistemi espositivi per musei, tra cui la Triennale di Milano, il Palazzo delle Esposizioni di Roma, il Neues Museum di Berlino e le Gallerie d’Italia, Piazza Scala a Milano.

Il suo lavoro professionale è sempre andato di pari passo con un’esplorazione personale di architettura, design, tecnologia e artigianato. Dal 2004 utilizza una sega a catena per scolpire piccole case in legno che creano l’essenzialità del suo stile architettonico. Nel 2003 il Centre Georges Pompidou di Parigi ha acquisito un considerevole numero di sue opere. Le selezioni dei suoi prodotti sono esposte nei più importanti musei di design in Europa, Stati Uniti e Giappone.

Nel 2000 è stato nominato Ufficiale della Repubblica Italiana dal Presidente Ciampi, per servizi di progettazione e architettura. Nel 2001 è stato nominato professore presso la Facoltà di Design e Arti, Università di Venezia. Nel 2006 ha ricevuto un dottorato onorario dalla Kingston University, per il suo contributo alla “qualità della vita”. Nel 2008 è stato nominato Professore presso la Facoltà di Design del Politecnico di Milano e Membro dell’Accademia Nazionale di San Luca a Roma.

Interior designer famosi

Interior Designer

Quando si decide di realizzare una casa di lusso chiaramente bisogna fare una scelta ben precisa in termini di stile e di bellezza. La regola essenziale è quella di creare degli spazi ampi e che siano particolarmente luminosi ma allo stesso tempo che siano caratterizzati da qualche tocco di eccentricità. Per riuscire a coniugare entrambi questi elementi che sembrano in contrasto tra loro, può servire l’aiuto degli interior designers. Esistono degli interior designers molto famosi che vengono scelti da coloro che vogliono realizzare ville di lusso rispettando lo stile di alcuni importanti filoni di desing. Uno dei più famosi al mondo è Philippe Starck. Questo interior designer francese è una celebrità in tale settore: fin da quando aveva vent’anni ha fatto strada in questo campo vincendo tantissimi premi di settore. È molto noto per la realizzazione della Gun Collection.

Uno dei designer più famosi è anche Marcel Wanders, fondatore del Movimento Droog design. L’Olandese ha collaborato con tantissimi Brand famosi come ad esempio, Puma e Swarovski ed è noto per il modo in cui lavora, ovvero attraverso materiali molto semplici e soprattutto rispettando la sua scuola stilistica. Il droog design infatti è un raggruppamento concettuale, un collettivo di designers olandesi che agiscono molto sulle sensazioni e tendono ad allontanarsi dal design griffato. Questa scelta potrebbe essere molto interessante per realizzare arredi di lusso. In realtà i designer famosi sono numerosissimi e tra gli altri molto noti ci sono Matteo Thun, decisamente apprezzato a livello internazionale e inserito nella interior fame Hall di New York. In più tra gli interior design italiani ci sono Gaetano Pesce e Michele De Lucchi, che è creatore della First Chair. Un altro famosissimo interior designer è Ross Lovegrove, pluripremiato artista che si distingue per il suo stile pulito. Ha disegnato alcuni prodotti Apple e si occupa del restyling grafico anche di alcuni dispositivi tecnologici e piattaforme come iOS 7.

Perché scegliere un interior designer famoso per la vostra casa

Scegliere un interior designer famoso per la vostra casa significa fare una scelta giusta perché è un valido professionista che saprà darvi dei consigli molto utili e delle idee brillanti sul modo in cui sfruttare gli spazi e soprattutto, vi aiuterà a dare un’impronta di stile all’appartamento di lusso che volete realizzare. Un interior designer vi aiuterà a gestire lo spazio e l’estetica con consigli preziosi connessi ad ogni acquisto in maniera molto professionale. Sarà anche in grado di farvi risparmiare tempo e lavorerà sempre su un budget prestabilito. Riferendosi a un interior designer che sia particolarmente famoso, chiaramente dovete avere a disposizione un budget abbastanza ampio ma in generale un professionista del mondo del design vi seguirà passo dopo passo nella realizzazione del progetto. Sarà anche in grado di coordinare gli interventi insieme all’architetto e insieme all’esperto dei lavori, da un punto di vista tecnico (come idraulico, elettricista, piastrellista eccetera). Questo professionista vi condurrà mano nella mano nella delicata fase di restyling di un appartamento e soprattutto saprà dare lo giusto stile, che rispecchi la vostra personalità, ad una casa lussuosa e di valore. Continua la lettura sul nostro sito se vuoi sapere come si diventa arredatrice d’interno o arredatore di interni.