Come trovare l’architetto giusto

Architetto

Che tu debba ristrutturare il tuo vecchio appartamento o che tu abbia bisogno di un progetto ex-novo per la tua nuova casa avrai sicuramente bisogno della consulenza di un architetto professionista.

L’architetto è una figura professionale con formazione tecnica laureato in architettura o in ingegneria edile con abilitazione professionale tramite esame di stato.

Un bravo architetto è un esperto di materiali costruttivi, relativi sia all’interno che all’esterno e saprà consigliarvi anche sull’ arredamento e l’illuminazione.

A seconda che tu debba ristrutturare o progettare la tua casa da zero avrai quindi bisogno della sua consulenza e probabilmente anche di geometri ed impiantisti. Spesso è lo stesso architetto che si avvale di collaborati di fiducia per l’esecuzione di queste mansioni.

È possibile rivolgere ad un architetto freelance, che lavora in autonomia come libero professionista, oppure in caso di progetti più importanti, complessi e articolati potete rivolgervi ad uno studio associato. In ultima ipotesi potete anche valutare la consulenza di un architetto online, esistono siti specializzati che vi permettono di contattare l’architetto tramite una richiesta online e ricevere un’offerta, successivamente il professionista invierà il suo progetto completo. Chiaramente l’architetto online non potrà seguire il progetto in loco e potrebbe avere difficoltà ad interfacciarsi con gli altri professionisti.

Prima di scegliere l’architetto giusto è bene chiarirsi le idee e valutare con attenzione per evitare spiacevoli sorprese.

Se invece pensate di fare tutto da soli dovete sapere che nonostante il costo dell’architetto inciderà sul vostro budget, eviterà problemi imprevisti e saprà consigliarvi anche sulla scelta dell’arredo e dell’illuminazione in modo da valorizzare al meglio la vostra casa.
Gli architetti riescono anche a strappare degli ottimi preventivi per i mobili e l’illuminazione, quindi valutate bene prima di decidere se affidarvi o meno ad un professionista.

È obbligatorio affidarsi ad un architetto?

La legge dice chiaramente che bisogna affidarsi ad un tecnico se la ristrutturazione è una manutenzione straordinaria. Non è necessario invece affidarsi ad un tecnico se si tratta di manutenzione ordinario come ad esempio un intervento per la sostituzione del pavimento.

L’ultima cosa da fare prima di scegliere l’architetto per la vostra casa è quello di dare un’occhiata al suo portfolio e al curriculum, per capire se incontra il vostro stile o meno. In ultimo non bisogna dimenticare il rapporto personale, un buon architetto ci dovrà trasmettere fiducia e dovrà essere in sintonia con noi in modo da lavorare al meglio e senza intoppi!

A cura di www.edinelt.it portale online per richiedere preventivi da Architetti Professionisti.

First Chair – Michele de Lucchi

First Chari by Michele De Lucchi

La First Chair è il prodotto più popolare di tutti i design inclusi nella collezione Memphis. Nel 1983, quando una manciata iniziale arrivò negli Stati Uniti, c’era una vera speranza e ottimismo che il New Design e in particolare Memphis sarebbero stati finalmente accettati e adatti per arredare tutti gli interni.

Quando la sedia uscì all’inizio, i visitatori avevano quasi paura di provare a sedersi sulla sedia, perché sembrava così diversa dalle solite sedute: delle palle al posto dei braccioli e un disco circolare come schienale.

“Potrebbe essere scomoda?” hanno chiesto.

Mostreremmo loro “come sedersi” in maniera comoda e appoggiando  le estremità dei gomiti sopra le palle: è possibile regolare lo schienale mobile per raggiungere un comfort ottimale.

La sedia First Chair  ha preso il suo posto nella storia del design della sedia.

È ora inclusa in tutte le principali collezioni internazionali di design museale, tra cui il Vitra Design Museum, il Design Museum di Londra e il Philadelphia Museum of Art.

First Chair
Produttore: Memphis / Milano
Designer: Michele de Lucchi
Misure: L. 59 P. 50 H. 90 cm

Biografia di Michele De Lucchi (fonte: sito web ufficiale)

Michele De Lucchi

Michele De Lucchi è nato nel 1951 a Ferrara e si è laureato in architettura a Firenze.

Durante il periodo dell’architettura radicale e sperimentale fu una figura di spicco in movimenti come Cavart, Alchymia e Memphis. De Lucchi ha disegnato mobili per le più note aziende italiane ed europee come Artemide, Olivetti, Alias, Unifor, Hermès, Alessi. Per Olivetti è stato direttore del design dal 1992 al 2002 e ha sviluppato progetti sperimentali per Compaq Computers, Philips, Siemens e Vitra.

Ha progettato spazi di lavoro e di identità aziendale per Deutsche Bank, Poste Italiane, Enel, Piaggio, Olivetti, Telecom Italia, Novartis, Intesa Sanpaolo e UniCredit; ha realizzato progetti architettonici in Italia e all’estero, tra cui edifici residenziali, industriali e culturali e sedi aziendali. Ha progettato edifici e sistemi espositivi per musei, tra cui la Triennale di Milano, il Palazzo delle Esposizioni di Roma, il Neues Museum di Berlino e le Gallerie d’Italia, Piazza Scala a Milano.

Il suo lavoro professionale è sempre andato di pari passo con un’esplorazione personale di architettura, design, tecnologia e artigianato. Dal 2004 utilizza una sega a catena per scolpire piccole case in legno che creano l’essenzialità del suo stile architettonico. Nel 2003 il Centre Georges Pompidou di Parigi ha acquisito un considerevole numero di sue opere. Le selezioni dei suoi prodotti sono esposte nei più importanti musei di design in Europa, Stati Uniti e Giappone.

Nel 2000 è stato nominato Ufficiale della Repubblica Italiana dal Presidente Ciampi, per servizi di progettazione e architettura. Nel 2001 è stato nominato professore presso la Facoltà di Design e Arti, Università di Venezia. Nel 2006 ha ricevuto un dottorato onorario dalla Kingston University, per il suo contributo alla “qualità della vita”. Nel 2008 è stato nominato Professore presso la Facoltà di Design del Politecnico di Milano e Membro dell’Accademia Nazionale di San Luca a Roma.

Arredare con lampade design

Arredare con lampade design

Arredare una casa significa anche trovare gli accessori giusti con cui riempire degli spazi in modo tale da creare dei piccoli angoli da vivere rispecchiando quello che è lo stile dell’intero appartamento.

Riuscire ad arredare con l’aiuto della luce è una vera e propria arte che deve essere studiata nei minimi dettagli facendo attenzione a tutti i particolari. Riuscire ad arredare un appartamento con l’aiuto della luce e delle lampade significa anche trovare un modo utile per rendere la vostra casa molto più accogliente e insieme luminosa viva e bella.

Oltre ai divani tappeti specchi ed elementi vari di arredo, quando si ha un ambiente abbastanza piccolo e ristretto, riuscire ad arredare con l’aiuto di lampade significa dare anche una maggiore grandezza alla propria casa. Per creare un ambiente moderno dovete assolutamente prendere in considerazione l’idea di servirsi di lampade per dare un tocco diverso all’appartamento.

Le regole da seguire per arredare la casa sfruttando le lampade

Coloro che vogliono utilizzare il light design devono necessariamente rispettare delle regole. Innanzitutto è opportuno scegliere sempre l’illuminazione a led perché i risultati sono splendidi e anche il risparmio energetico sarà garantito. Questo tipo di illuminazione è disponibile in varie tonalità di colore come bianco caldo, bianco neutro e in alcuni punti della vostra casa potrebbe essere più utile scegliere un tipo di luce piuttosto che un’altra. Prima di iniziare a comprare lampade, un altro elemento opportuno è quello di fare un progetto ben preciso e dettagliato mettendo in risalto l’illuminazione e i punti in cui deve assolutamente esserci.

L’illuminazione deve essere anche studiata in base alle stanze di riferimento: ci sono alcune che potrebbero anche mantenere un effetto soft e quindi potrebbero essere illuminate solo con delle lampade come nel caso di un area living ma, nel caso invece di una cucina, l’opzione potrebbe essere quella di scegliere un lampadario che schiarisca l’intero ambiente e allo stesso modo invece crei dei piccoli angoli per coprire spazi vuoti e riuscire anche ad arredare con l’aiuto di elementi molto più particolari.

Per illuminare un ambiente come la cucina è sempre meglio non mettere in risalto dei punti fondamentali come la stanza, ovviamente, ma anche il tavolo e il piano da lavoro. Non bisogna mai eccedere in una stanza, già particolarmente illuminata: è inopportuno andare invece a posizionare delle lampade laterali.
L’illuminazione inoltre deve essere sempre bilanciata ed è per questo che avete bisogno dell’aiuto di un esperto di questo settore. Anche le tonalità di luce devono essere scelte in base all’arredamento di riferimento e in base a quello che è lo stile che si sta creando.

Non lasciate nulla al caso e pensate piuttosto a fare particolare attenzione a quali sono gli angoli che devono essere schiariti ed ingranditi con l’aiuto di arredi luminosi.

Per illuminare uno studio e cercare magari di dare risalto ad un particolare wallpaper oppure a un quadro la scelta ideale è sempre quella di puntare su lampade di design e dallo stile che rientri totalmente in quello che è il settore di riferimento.

Ecco a voi una galleria con immagini di lampade design che potrà ispirarvi per il vostro arredamento:

Interior designer famosi

Interior Designer

Quando si decide di realizzare una casa di lusso chiaramente bisogna fare una scelta ben precisa in termini di stile e di bellezza. La regola essenziale è quella di creare degli spazi ampi e che siano particolarmente luminosi ma allo stesso tempo che siano caratterizzati da qualche tocco di eccentricità. Per riuscire a coniugare entrambi questi elementi che sembrano in contrasto tra loro, può servire l’aiuto degli interior designers. Esistono degli interior designers molto famosi che vengono scelti da coloro che vogliono realizzare ville di lusso rispettando lo stile di alcuni importanti filoni di desing. Uno dei più famosi al mondo è Philippe Starck. Questo interior designer francese è una celebrità in tale settore: fin da quando aveva vent’anni ha fatto strada in questo campo vincendo tantissimi premi di settore. È molto noto per la realizzazione della Gun Collection.

Uno dei designer più famosi è anche Marcel Wanders, fondatore del Movimento Droog design. L’Olandese ha collaborato con tantissimi Brand famosi come ad esempio, Puma e Swarovski ed è noto per il modo in cui lavora, ovvero attraverso materiali molto semplici e soprattutto rispettando la sua scuola stilistica. Il droog design infatti è un raggruppamento concettuale, un collettivo di designers olandesi che agiscono molto sulle sensazioni e tendono ad allontanarsi dal design griffato. Questa scelta potrebbe essere molto interessante per realizzare arredi di lusso. In realtà i designer famosi sono numerosissimi e tra gli altri molto noti ci sono Matteo Thun, decisamente apprezzato a livello internazionale e inserito nella interior fame Hall di New York. In più tra gli interior design italiani ci sono Gaetano Pesce e Michele De Lucchi, che è creatore della First Chair. Un altro famosissimo interior designer è Ross Lovegrove, pluripremiato artista che si distingue per il suo stile pulito. Ha disegnato alcuni prodotti Apple e si occupa del restyling grafico anche di alcuni dispositivi tecnologici e piattaforme come iOS 7.

Perché scegliere un interior designer famoso per la vostra casa

Scegliere un interior designer famoso per la vostra casa significa fare una scelta giusta perché è un valido professionista che saprà darvi dei consigli molto utili e delle idee brillanti sul modo in cui sfruttare gli spazi e soprattutto, vi aiuterà a dare un’impronta di stile all’appartamento di lusso che volete realizzare. Un interior designer vi aiuterà a gestire lo spazio e l’estetica con consigli preziosi connessi ad ogni acquisto in maniera molto professionale. Sarà anche in grado di farvi risparmiare tempo e lavorerà sempre su un budget prestabilito. Riferendosi a un interior designer che sia particolarmente famoso, chiaramente dovete avere a disposizione un budget abbastanza ampio ma in generale un professionista del mondo del design vi seguirà passo dopo passo nella realizzazione del progetto. Sarà anche in grado di coordinare gli interventi insieme all’architetto e insieme all’esperto dei lavori, da un punto di vista tecnico (come idraulico, elettricista, piastrellista eccetera). Questo professionista vi condurrà mano nella mano nella delicata fase di restyling di un appartamento e soprattutto saprà dare lo giusto stile, che rispecchi la vostra personalità, ad una casa lussuosa e di valore. Continua la lettura sul nostro sito se vuoi sapere come si diventa arredatrice d’interno o arredatore di interni.

Come diventare arredatrice d’interni

Arredatrice d'interni

Avete deciso di diventare arredatrice di interni ma non sapete da che parte iniziare?

Coloro che vogliono intraprendere questa carriera devono sapere quali sono i passaggi necessari da compiere per riuscire a sfondare in questo settore. L’arredatore di interni è una figura professionale molto ricercata ed è colui o colei che si occupa della cura della casa, aiutando nella ristrutturazione, in modo tale da riuscire a utilizzare lo spazio a disposizione nella maniera opportuna e seguendo lo stile che è tipico della propria personalità. Per diventare arredatrice d’interni bisogna avere una conoscenza approfondita della gestione dello spazio, dei materiali, dei tessuti e di quelle che sono le principali tendenze del settore dell’arredamento in particolare, ma in generale bisogna avere una vena artistica.

I primi passi per diventare arredatore d’interni

Per diventare arredatrice d’interni bisogna dimostrare di conoscere bene quali sono i materiali con cui si può lavorare e quali sono le tendenze in cui questi materiali possono inserirsi. Nella professione di arredatore non è necessario avere una laurea quanto piuttosto frequentare dei corsi di formazione specifici che riguardano il settore dell’arredamento.
Arredatrice d'interni
È importante però riferirsi a istituti di formazione che riescano a garantirvi una certificazione riconosciuta almeno a livello europeo. Sarà importante in più, tenersi sempre aggiornati magari anche con l’aiuto della rete oppure di istituti professionali per non restare indietro e garantirsi qualunque tipo di informazione circa i differenti tipi di progetti esistenti. Il corso di formazione per arredatore può essere di diverso tipo ed è possibile seguirlo sia online che in una sede fisica. Ne esistono numerosissimi nelle principali città come Firenze, Roma, Bari, Napoli e non solo.

E’ anche molto importante però fare molta pratica in quanto questo settore vi aiuterà a capire molto più di quello che state facendo, proprio sul campo. Infatti l’arredatore di interni deve essere molto bravo a realizzare decorazioni e soprattutto dovrà vedere di persona e seguire le sensazioni visive quelli che sono gli abbinamenti più opportuni ed azzeccati.

Come trovare clienti per un arredatore d’interni

Per diventare arredatrice d’interni bisogna avere innanzitutto dei clienti che gli commissionano dei lavori da eseguire. Per trovare dei clienti ci sono diversi modi da seguire e bisognerà avvalersi di siti specializzati del settore oppure di riviste nell’ambito del design che potranno promuoverli e allo stesso tempo aiutarvi a muovere i primi passi nel mondo del design.

Potrebbe anche essere utile realizzare un sito web che vi garantisca in maniera opportuna uno spazio visivo in cui mostrare i vostri progetti, le cose che avete già realizzato e quelle che magari sono le vostre idee di stile relativamente alle impostazioni di uno spazio in un appartamento.

Per diventare arredatrice d’interni, inoltre un altro consiglio è quello di promuovere se stessi anche attraverso i social perché sarà poi la professionalità a fare la differenza ma riuscirete ad arrivare ad un numero sempre maggiore di persone e quindi avete più possibilità di accaparrare un numero crescente di clienti giorno dopo giorno.

Arredamento di lusso moderno

Arredamento di lusso moderno

L’arredamento di lusso può essere letto in chiave classica oppure moderna, ma la cosa ideale è riuscire a fare in modo sempre che la soluzione riesca ad essere alla portata del vostro budget ma soprattutto che rispecchi un preciso stile che possa inquadrare il vostro appartamento di lusso. Scegliere il giusto arredo di lusso significa anche avere delle esigenze particolari e capire la qualità degli elementi e saperla distinguere soprattutto, andando a verificare che ogni finitura sia sempre molto ricercata e allo stesso tempo lo sguardo di insieme sia soddisfacente.
Negli appartamenti e nelle ville di lusso, riuscire a coniugare la bellezza tecnica e artistica dei propri spazi è importantissimo, ma bisognerà sempre fare in modo che questa sintesi rispecchi anche un giusto stile e diventi per voi un ambiente confortevole. Dovrete viverci, quindi vale la pena fare le scelte che maggiormente siano rappresentative della vostra personalità.

Le ultime tendenze dell’arredamento di lusso

Le ultime tendenze dell’arredamento di lusso sono in chiave moderna. Infatti, bisognerà non guardare al passato quanto piuttosto cercare dei materiali che siano quanto più naturali possibili e rispecchino il mondo rurale e minimal.
Le ultime tendenze hanno portato in luce soprattutto il rame, come un metallo prezioso che è in grado di abbellire gli spazi anche più essenziali. In più tra le soluzioni di arredo che si sposano meglio con lo stile in chiave moderna, c’è quella di realizzare delle pareti scure alternando invece mobilia chiara con materiali come il marmo e legno laccato o spazzolato con la rinascita dello stile shabby chic. In più, nell’abbinamento dei colori non può mancare un tocco di tinta che può essere alternato tra viola, verde e blu marino.
In realtà, quello che domina sempre in un design di tipo moderno è il bianco con l’alternanza del nero e del grigio. In alcuni casi, potrebbe essere consigliato di optare per i colori per quanto concerne le pareti ma, in realtà nell’ arredo di lusso di tipo moderno la scelta migliore resta sempre quella di non riempire la stanza di troppi oggetti quanto piuttosto rispondere alla detto “Less is better”.

L’importanza degli spazi per l’arredo di lusso

Lo stile d’arredo moderno deve essere sempre ispirato a quelli che sono i cambiamenti stilistici che si rifanno l’ultimo secolo del mondo dell’interior design. Una delle regole chiave è sempre quella di rispettare la praticità di ogni spazio rendendo le linee molto più irregolari ma allo stesso tempo morbide e con particolare attenzione al mondo della tecnologia.
Lo stile moderno in più deve rispondere anche alla bellezza visiva dei colori attraverso dei wall paper oppure degli ambienti in cui la natura potrebbe diventare protagonista con degli angoli dedicati. L’arredamento in stile moderno deve essere anche ricco di spazi aperti e di luce, attraverso delle grandi finestre o dei punti luce con i piccoli angoli arricchiti con lampade.
Nell’ultimo periodo sono tornati anche molto di moda i faretti a led che vengono utilizzati per rendere più elegante uno spazio di intermezzo, come ad esempio un disimpegno oppure l’ingresso stesso della vostra villa di lusso.

Arredo d’interni: soluzioni per ville e case moderne

Arredare Villa Moderna

Riuscire ad arredare la propria casa in stile moderno e dotarla di ogni comfort è il metodo ideale per ottenere un arredo perfetto, funzionale e affascinante sia da un punto di vista estetico sia pratico. L’idea delle case moderne influenza molto le nostre scelte in quanto va sempre più di moda, cercare di rendere l’ambiente il più pulito possibile e basta un tocco di creatività per rendere lo stile ancora più intrigante. La case moderna che si rispetti avrà degli ambienti interni particolarmente proporzionati e spazi aperti, privi di barriere. Gli esperti di arredamento devono studiare le caratteristiche dell’area e poi con l’aiuto di un architetto, bisognerà capire se la casa deve essere costruita con uno stile tendenzialmente ligneo, bianco o total black. In realtà sono tantissime le scelte possibili.

Come allestire le stanze di una casa moderna

Una delle stanze in cui si può giocare di più con la fantasia è proprio la zona living che è quella in cui si trascorre più tempo. Infatti nella fase di progettazione la soluzione è sempre quella di creare uno spazio luminoso con delle aperture ampie ed elementi divisori in vetro, muri divisori bassi o ridotti veramente ai minimi termini. Lo zona living deve essere realizzata con degli ambienti comunicanti magari con una divisione data da porte scorrevoli, meglio se dotate di ampie vetrate. In più le forme maggiormente utilizzate sono quelle schematiche e quindi cubi e monoliti ma, sempre di più nell’ultimo periodo, sta tornando di moda la linea curva, anche se viene scelta maggiormente nel complemento d’ arredo che come elemento decorativo in sé.

Arredare le case moderne con stile ed eleganza

Per arredare la casa in maniera moderna senza però attentare al proprio portafogli, potrebbe essere utile cercare di inserire nell’ambiente degli occasionali pezzi di antiquariato e che potrebbero essere utili per il riuso. Ma, la cosa importante è gestire bene l‘equilibrio di colori e stili differenti.
Una delle sfide principali per coloro che vogliono arredare in maniera moderna una casa è coordinare bene gli spazi e cercare di rendere tutto minimal. Infatti lo stile moderno prevede di tagliare il superfluo e da un punto di vista funzionale e stilistico, la scelta ideale resta sempre quella di non inserire in uno spazio troppi mobili ma piuttosto rendere un ambiente un po’ più vuoto, meno ridondante e più ricco di finestre o di aperture che affacciano su altre stanze.

Rendering Salotto Villa

L’arredamento moderno inoltre, prevede la presenza di tante mensole che vengono spesso realizzate con materiali leggeri come il vetro e anche la presenza di lampade che servono a creare dei piccoli spazi di privacy in un ambiente unico e più o meno grande.

Un’altra scelta importante riguarda la suddivisione da fare all’interno della casa tra ingresso e area living che deve essere sempre netta però magari intervallata con delle piante o delle vetrate. Soltanto rispettando queste regole si riuscirà ad ottenere uno stile ideale per rendere la propria vita e la propria casa davvero bella e funzionale e soprattutto arredata in chiave moderna.